Myriam Boulos
Sexual Fantasies

Il progetto Sexual Fantasies mette in discussione le modalità convenzionali, coloniali e patriarcali in cui sono rappresentate le donne e i loro corpi attraverso la fotografia. Da un lato, questa documentazione vuole umanizzare i corpi arabi spostando la narrazione dal dolore e alla resistenza. Dall’altro lato, mentre la fisionomia femminile– ma anche quella di trans e genderqueer – è stata storicamente ritratta per lo più attraverso lo sguardo maschile, in questo lavoro collaborativo sono le donne a parlare dei propri desideri. Attraverso conversazioni e immagini, le persone coinvolte hanno creato un universo in cui possono esternare pensieri e comunicare con lo spettatore.

Bio 

Myriam Boulos (1992, Beirut, Libano) fotografa da quando aveva 16 anni. Nel 2020 co-fonda la rivista bilingue Al Hayya, mentre nel 2021 diventa membro dell’agenzia Magnum Photos come nominee.

Con il patrocinio di

Con il patrocinio e il contributo di

Main partner

Con il contributo di

Partner

Charity Partner