12, 13 e 14 LUGLIO 2018PALAZZO FERRETTI

Cerchi consigli per proseguire nella tua ricerca fotografica?
Ti interessa un confronto con professionisti per completare un lavoro?

 

Iscriviti alle letture portfolio di Cortona On The Move per avere la possibilità di confrontarti con photo editor e professionisti nazionali e internazionali.

Approfondisci il tuo lavoro analizzandone i singoli passaggi in un’ottica di miglioramento e crescita, dall’ideazione alla realizzazione, alla diffusione, grazie ai consigli di esperti del settore che ti aiuteranno a capire quali aspetti puoi perfezionare e come muoverti nel mondo fotografico di oggi.
Nel prenotare un incontro, puoi scegliere tra due opzioni in base al tempo che desideri per presentare il tuo lavoro:
– BASIC per un incontro di 20 minuti
– PREMIUM per un incontro di un’ora.

Prenota la tua Portfolio Review a partire dal 26 marzo fino a esaurimento posti e scegli l’esperto che preferisci. Se acquisti entro il 31 maggio avrai diritto ad uno sconto del 10% su entrambe le opzioni.

Sooanne Berner
Mack Books

Sooanne Berner coordina il settore stampa e marketing, gli eventi e le collaborazioni creative per MACK. Lavora anche come editor e, più di recente, ha iniziato a selezionare artisti con cui collaborare. Partecipa infine alla gestione del First Book Award, un premio editoriale fotografico aperto ad artisti non ancora pubblicati. Prima di lavorare per la casa editrice, Sooanne è stata copywriter per Dazed Media e ha lavorato in gallerie d’arte sia commerciali che no-profit, tra cui Pace London e la David Roberts Art Foundation. Ha conseguito un Master in Storia dell’Arte presso il Courtauld Institute of Art, incentrato su formati innovativi nel campo dell’editoria artistica.

Interessi:

Sooanne è particolarmente interessata alla fotografia concepita per la pubblicazione su libri. È interessata a progetti che adottino formati innovativi (stampa/digitale), e a lavori che si inseriscano nel campo ampliato della fotografia, come progetti che possano coniugare immagine e testo, o immagine e scultura. È anche interessata a lavori che uniscano la fotografia d’archivio a quella contemporanea. Sarà in grado di fornire delle consulenze utilizzando le prospettive professionali acquisite collaborando con MACK, e anche le esperienze raccolte durante il suo impiego presso una piattaforma mediatica di arte e cultura.

Manila Camarini
D Repubblica

Nata a Milano nel 1973. Ha iniziato a lavorare come agente fotografico collaborando con le maggiori testate
italiane. Photo editor per Panorama Travel Mondadori e Traveller Condè Nast. Nel 2003 diventa giornalista
professionista e photo editor a D La Repubblica e dal novembre 2014 responsabile fotografico a D Lui.
Partecipa alla giuria di premi fotografici e tiene lezioni di photo editing.

Jim Casper
LensCulture

Jim Casper è caporedattore di LensCulture (www.lensculture.com), una delle principali comunità online per la scoperta della fotografia contemporanea di provenienza mondiale. In qualità di membro attivo nel mondo della fotografia contemporanea, Casper organizza viaggia in tutto il mondo per incontrare i fotografi e rivedere i loro portfolio. Inoltre cura mostre d’arte, scrive di fotografia e cultura, partecipa a conferenze, conduce laboratori, partecipa come membro della giuria a livello internazionale per l’assegnazione di importanti riconoscimenti, e lavora come consulente presso diverse organizzazioni di formazione in materia artistica.

Jim è interessato a tutti i tipi di fotografia – ad eccezione della fotografia commerciale, pubblicitaria e di matrimonio.
LensCulture è una rete globale di fotografia e una rivista online che celebra le tendenze attuali della fotografia contemporanea nell’ambito dell’arte, dei media, della politica, del commercio e nelle culture popolari in tutto il mondo. LensCulture sponsorizza quattro premi fotografici internazionali all’ anno, raggiungendo attualmente un pubblico di oltre 2,8 milioni di persone ogni mese.

Andreas Eucker
Stern

Andreas Eucker è photo editor presso il settimanale tedesco STERN di Amburgo. Laureato in studi teatrali e cinematografici e in fotografia,
Andreas ha molti anni di esperienza nell’ambito della produzione e dell’editing di fotografie. Ha infatti lavorato come photo editor per numerose e rinomate pubblicazioni, tra cui le riviste tedesche di economia BIZZ e Capital, STERN magazine, e altre pubblicazioni del gruppo STERN (tra cui VIVA), alcune delle quali sono state avviate anche grazie al suo contributo.

La sua particolare sfera di competenza comprende la scienza e la tecnologia, i viaggi, l’alimentazione e lo stile di vita, l’automobilismo e lo sport. È particolarmente interessato al ritratto, a reportage e documentari, alla fotografia e all’illustrazione.

Renata Ferri
Amica, Io Donna

Renata Ferri (Roma, Italia 1964), giornalista, vive a Milano dal 2005. E’ attualmente caporedattore photoeditor di Io Donna, il femminile del Corriere della Sera e di Amica, il mensile di Rcs Mediagroup.
Nel 1991 ha cominciato a lavorare per Contrasto come editor, coordinando circa 40 fotografi; dal 1999 si è anche occupata della direzione del loro database digitale. Per quattordici anni ha seguito i progetti di tutti i fotografi di Contrasto, dal concetto iniziale fino all’editing e alla distribuzione. E’ stata membro della giuria in molte premiazioni fotografiche e redattrice di altrettanti libri fotografici, scrivendone le introduzioni.

Nel 2006 ha organizzato la grande mostra Altri Mondi, focalizzata sul fotogiornalismo degli ultimi
tre decenni, sul lavoro di autori italiani. Nel 2008 si è unita al progetto Reflexions Masterclass curato da Giorgia Fiorio e Gabriel Bauret. Nel 2009 ha preso parte al progetto educativo WPP in Angola. Nel 2010 ha organizzato per FNAC Italia una serie di seminari con i piu’ importanti fotografi, curatori e consulenti fotografici. Renata è inoltre direttore artistico delle proiezioni annuali di Atri in Motion che hanno avuto luogo durante le edizioni 2009 e 2010 del ReportageAtriFestival.
Insegna inoltre in scuole specialistiche e corsi universitari seguendo regolarmente i progetti di molti fotografi. E’ stata membro della prestigiosa giuria del World Press Photo Contest 2011 e 2012.
Specializzazioni: direzione artistica, rapporti con i clienti, editing, giornalismo, logistica e pianificazione, gestione, marketing, microsoft office, multimedia, fotografia, comunicati stampa, produzione, public speaking, seminari, storie, supervising, scrittura.

Mosè Franchi
Image Mag

Mosè Franchi vive e lavora a Milano, è sposato con Daniela e ha due figlie: Eleonora e Giorgia. Inizia a scattare seriamente con una Canon FT, ricevuta in regalo dal padre, all’età di 13 anni.
Il recupero di un linguaggio è però un percorso difficile, soprattutto quando, di fronte alle scelte, vengono anteposte altre strade: studentesche e professionali.
La voglia d’immagine è sempre lì, nelle nottate in camera oscura alla ricerca del proprio bianco e nero, oppure tra quei viaggi che costituiscono la prima fonte d’ispirazione. L’incontro con le nuove tecnologie, e con Canon Italia, risulterà determinante: la creatività è più vicina, a portata di mano; non rimane che concentrarsi sul contenuto, condividendolo, rendendolo contagioso.
Con alcuni professionisti italiani esporrà a Porretta Terme nel 2009, raccontando la storia di quanti, abbandonate le proprie origini, hanno deciso di vivere al fianco della prima ferrovia dell’Unità d’Italia. Nel 2011 ne verrà pubblicato un libro, assieme al maestro Gianni Berengo Gardin. Finalmente, la voglia della fotografia aveva trovato una sua strada.
Mosè Franchi ha all’attivo tre mostre, esposte in permanente, e altrettanti libri. Giornalista di formazione, pubblica da anni articoli su fotografia e fotografi; per una passione che continua.
Attualmente è Direttore Responsabile della rivista Image Mag.

Genevieve Fussell
The New Yorker

Genevieve Fussell è Senior Photo Editor presso The New Yorker. Commissiona e produce un’ampia selezione di fotografie per la rivista e contribuisce in qualità di curatrice al Photo Booth, il blog fotografico di The New Yorker. Prima di entrare a far parte di The New Yorker, Genevieve ha lavorato come archivista per ‘VII Photo’, un collettivo internazionale di fotogiornalisti con sede a New York e Parigi.

MaryAnne Golon
Washington Post

MaryAnne Golon è direttore della fotografia presso il Washington Post. È un membro di spicco del team dirigenziale che supervisiona tutti gli aspetti della fotografia nelle varie piattaforme.
Golon era già direttore della fotografia presso la rivista Time, e per più di 15 anni ha gestito la sezione fotografica internazionale del settimanale insieme ad altri collaboratori.
Golon ha ricevuto numerosi premi individuali e collettivi per l’editing di immagini, tra i quali ricordiamo quelli assegnati dai concorsi POYi (Pictures of the Year International) e NPPA (National Press Photographer’s Association) Best of Photojournalism. Communication Arts, Society of Publication Designers e American Photography hanno tutti riconosciuto il suo lavoro. È stata inclusa due volte nella lista delle 100 persone più importanti nell’ambito della fotografia, pubblicata dalla rivista American Photo.

Progetti in corso e riconoscimenti
Facoltà e Consiglio di Amministrazione, Workshop Eddie Adams
Facoltà, Laboratorio fotografico Missouri
Facoltà, Photography at the Summit, Jackson Hole
Giurie di nomina e selezione del Wyoming, Visa Pour L’Image, Perpignan, Joop Swaart Masterclass presso France&World Press Photo Foundation.

Formazione
MaryAnne Golon si è laureata presso l’Università della Florida, dove tutt’ora si contraddistingue come prestigiosa ex alumna. Ha ottenuto una borsa di studio in Public Policies e Media Studies presso la Duke University.

Sandro Iovine
FP Magazine

Giornalista e critico fotografico. Dal 1989 al 1998 è stato redattore presso la Editrice Reflex, prima di trasferirsi a Milano dove, dal 1999 al 2014 ha diretto la rivista IL FOTOGRAFO.
Come docente ha insegnato Storia della fotografia a Roma presso l’ISFCI e, dal 2003 al 2014, Fotogiornalismo e Comunicazione visiva a Milano.
Ha tenuto alcuni Master presso il MIFAV-Università di Tor Vergata (di cui ha condiretto l’organo di stampa F&D) le Università di Bologna, Bergamo, Insubria, Palermo, Pavia, Perugia e Siena. Come giornalista ha collaborato con RAI-Radio 1, RAI-Radio 3, Radio 24 e Radio Svizzera Italiana, Paese Sera, Avvenimenti, Il Giornale di Napoli, Il Manifesto.
Nel 2011 è stato curatore della sezione fotografia di RomaProvinciaCreativa e fa parte del comitato di valutazione all’interno del progetto Eyes in Progress.
Nel 2014 ha fondato con Stefania Biamonti la rivista di cultura dell’immagine FPmag (http://www.fpmagazine.eu), che attualmente dirige. FPmag, che ha sede a MIlano in via Spartaco 36 ed è edita in italiano ed inglese, è pubblicata solo su web e si propone di sfruttare le caratteristiche del medium per proporre una visione ad ampio spettro della cultura dell’immagine con particolare attenzione alla fotografia. Tra gli obiettivi della rivista c’è quello di scoprire e dare visibilità agli autori emergenti attraverso la pubblicazione di articoli e di portfolio. Per questo motivo, nell’ambito delle letture portfolio Sandro Iovine si propone di stimolare la riflessione sulla costruzione di una progettualità coerente tanto sotto il profilo formale quanto sotto quello contenutistico, impegnandosi, qualora trovasse lavori già sufficientemente strutturati, a proporre ai relativi autori una pubblicazione su FPmag.

Whitney Johnson
National Geographic

Whitney Johnson è vice-direttore della fotografia al National Geographic. Prima di assumere questo incarico lavorava come direttore della fotografia presso The New Yorker. Il suo lavoro è stato ampiamente riconosciuto e le ha permesso di ottenere diversi premi da parte dell’American Society of Magazine Editors. Fra i riconoscimenti citiamo inoltre gli Awards of Excellence della Society of Publication Designers e un Peabody, in collaborazione con Human Rights Watch e il fotografo Platon. Johnson ha una laurea in letteratura americana conseguita al Barnard College, e ha portato a termine un Master in American Studies presso la Columbia University. È membro del comitato della Fondazione Alexia e del Fondo W. Eugene Smith.

Diego Orlando
Burn Magazine

Per Burnmagazine mi occupo selezione dei lavori da pubblicare , della direzione artistica @burndiary, del coordinamento dei progetti speciali – l’Emerging Photographer Grant, esposizioni – ed editoriali (BURNbooks e di Burninprint).
Ho curato la pubblicazione di diversi libri, seguendone a volte la direzione artistica, a volte la produzione, a volte entrambe (Tell It Like it Is e (based on a true story) di David Alan Harvey, Sirmione di Paolo Pellegrin, Mono No Aware di Anton Kusters, InstrumentHead di Michael Weintrob, Mesquite di Mike Loyd Young ed altri.
Da curatore indipendente, mi sono occupato diverse mostre tra le quali BURN02 durante l’HeadOn Festival a Sidney; ODO Yakuza di Anton Kusters (Genk, Aalts, Roma, Montpellier, Liege, Hong Kong, Barcellona); BailBond di Clara Vannucci (Roma, Milano al Carcere di Opera e Firenze), Tell It Like It Is di David Alan Harvey (Charlostiville – VA e Roma per Fotoleggendo), Istinctual di Tamara Dean (Fotoleggendo). Ho a lungo collaborato con il Toscana Photographic Workshop e ho fondato il Premio Internazionale Winephoto.
Nel 2016, da freelance, è stato photo editor del magazine-catalogo di Benetton, Clothes For Humans.
Il ruolo di photo-editor a BURNmagazine comporta una presenza costante a festival italiani e internazionali per letture portfolio, incontri e seminari, oltre a workshops e corsi in varie parti del mondo. Tra i più recenti, a Doha per Al-Jazeera Media and Training Center, a Madrid per Photo Espana, poi Umbria World Fest, Photo Vogue Festival, Fotoleggendo e così via.
In precedenza ho studiato Scienze Forestali ed Ambientali, rimanendo da allora legato a progetti su quotidianità, decrescita e terzo paesaggio. Vivo nella campagna tra Venezia e Treviso.

Fiona Rogers
Magnum

Fiona Rogers è Global Director of Business Development presso Magnum Photos International, per la quale si occupa dello sviluppo di nuovi modelli commerciali e della promozione di collaborazioni strategiche. In precedenza è stata responsabile del settore culturale e relativo alla formazione all’interno della stessa cooperativa, ideando e realizzando mostre ed eventi internazionali e creando il dipartimento Educazione Globale di Magnum nel 2006.

Fiona è anche la fondatrice di Firecracker, una piattaforma di supporto per fotografe. Nel 2012, Firecracker ha indetto una borsa di studio annuale per la realizzazione di un progetto di fotografia documentaria a lungo termine. Nel 2017 è stata co-autrice del libro Firecrackers: Female Photographers Now, pubblicato da Thames & Hudson, che presenta oltre 30 fotografe contemporanee.

Fiona ha un forte interesse per i fotografi emergenti e ha partecipato a eventi internazionali come Recontres D’Arles, FORMAT Festival e Singapore International Photography Festival. Ha anche partecipato in qualità di giudice a diversi concorsi di rilievo, tra cui il Mack First Book Award e il Getty Images Grant per la fotografia editoriale. È membro del Direttivo della Fondazione Martin Parr di Bristol e consulente della Royal Photographic Society.

Lucy Pike
WeTransfer

Alla fine del 2016 WeTransfer ha dato il benvenuto a Lucy Pike nel proprio team per dirigere la sezione Contenuti Fotografici in qualità di responsabile delle collaborazioni fotografiche. La sua traiettoria professionale include esperienze presso The Times e EyeEm, per i quali ha contribuito allo sviluppo di partnership e strategie di contenuto basate sul materiale visivo.

Laura Pressley
Santa Fe Center

Laura Pressley è Direttore Esecutivo di CENTER, un’organizzazione no-profit (ONG) con sede a Santa Fe, in New Mexico, la cui missione è rendere onore, fornendo supporto e opportunità, a fotografi motivate e di talento. CENTER è conosciuto da lungo tempo per le sovvenzioni a determinati progetti (“Project Grants”), la rassegna Review Santa Fe Photo Festival, e altri programmi che hanno lanciato centinaia di carriere fotografiche.

Laura ha fondato la Phtotografic Non-profit Leaders Association, un’associazione senza scopo di lucro. Si occupa anche di recensioni di portfolio, e ha fatto parte di diverse commissioni giudicatrici oltre ad essere un Nominator abituale per l’assegnazione di riconoscimenti quali il PDN 30, il Look3 Festival e i Godowsky Color Awards, fra gli altri.

Oltre a promuovere recensioni di portfolio di grande impatto, incentrate sui risultati, e programmi di sviluppo professionale, CENTER sostiene una rete rinomata di professionisti leader del settore, che comprende editori di libri, curatori, redattori, galleristi e molti degli odierni creatori di tendenze. Attualmente, CENTER è alla ricerca di artisti per il loro programma espositivo.

Maarten & Maria Louise Schilt
Schilt Publishing

Schilt Publishing è una casa editrice di fotografia giornalistica, documentaristica e artistica di alto livello. La Schilt Publishing è anche il partner editoriale storico di World Press Photo. Dal 2008 è stato l’editore principale del World Press Photo Yearbook e dal 2011 della pubblicazione annuale Next, che mostra il lavoro dei fotografi selezionati al World Press Photo Joop Swart Masterclass. Recentemente sono uscite nuove pubblicazioni con World Press Photo e altre ancora sono in preparazione. A partire dal 2010 la Schilt Publishing ha co-pubblicato il catalogo dalla Biennale del FotoFest di Houston. Dal 2014 questa cooperazione si è estesa portando alla co-pubblicazione di libri che offrono una panoramica più completa sui temi delle Biennali (nel 2014 Fotografia Araba Contemporanea, Video e Mixed Media Art). Con la Schilt Publishing sono state pubblicate, o sono in corso di pubblicazione, monografie di fotografi come, tra gli altri: Emmy Andriesse, David Batchelder, Frederick Baldwin, Jonas Bendiksen, Jodi Bieber, Marcus Bleasdale, Giancarlo Ceraudo, David Chancellor, Sergey Chilikov, Sara Davidmann, Thomas Dworzak, Rena Effendi, Lauren Fleishman, Anna Fox, Leonard Freed, Mario Giacomelli, Stanley Greene, Lorena Guillén Vaschetti, Vadim Gushchin, Cig Harvey, Jane Hilton, Joshua Lutz, Diana Matar, Yola Monakhov Stockton, Igor Moukhin, Ilvy Njiokiktjien, Martin Parr, Paolo Pellegrin, Elena Perlino, Lorena Ros, Elliot Ross, Wendy Watriss and Donald Weber.
Le edizioni Schilt sono distribuite in Nord America da Ingram Publisher Services; in tutti gli altri sono distribuite da Thames & Hudson.
Il naturale passo successivo è stato la fondazione, nel 2013, della galleria d’arte Schilt Publishing Gallery, che ha contribuito ad ampliare i confini del mondo della fotografia internazionale di alto livello. La prima mostra allestita dalla galleria, nella primavera del 2014, è stata una panoramica sul lavoro di Marco Giacomelli, realizzata sulla base dall’archivio presente a Sassoferrato nelle Marche. Dopo quella mostra, seguita da Jane Hilton, Joshua LUtz, Camille Renèe Devid (tutto il 2014) e Elliot Ross, Sophie Zènon e l’attuale superba mostra di cinque artisti russi: Russia House (2015),c’è in preparazione una doppia mostra, di Cig Harvey e Yola Monakhov Stockton (che inizierà a febbraio 2016).
Maarten Schilt tiene letture portfolio durante prestigiosi festival in tutto il mondo. È inoltre membro dell’International Advisory Council presso l’Executive Director of Center for Photography a Santa Fe. Parla fluentemente olandese, inglese e tedesco e ha una discreta padronanza di francese e italiano.
Maria Louise Schilt gestisce la Schilt Publishing Gallery. Parla fluentemente olandese, inglese, tedesco e russo e ha una discreta padronanza di francese e italiano.

Takeki Sugiyama
Mirage Gallery

Takeki Sugiyama è direttore della Mirage Gallery di Kobe, in Giappone.
Dal 2013 è anche fondatore e direttore dell’INTERNATIONAL FOTO
FESTIVAL Mt.ROKKO.

Collezionista di fotografia dal 2006, Takeki Sugiyama si dedica alla creazione di comunità fotografiche con una particolare enfasi sulla formazione e su settori che possano contribuire a rafforzare la cultura giapponese all’interno quel tipo d’industria. Ha aperto la galleria fotografica TANTO TEMPO nel 2008, e la galleria Mirage nel 2017 a Kobe con una visione fortemente improntata sulla promozione della comunicazione fotografica e dell’educazione artistica attraverso racconti fotografici forti. Partecipa a numerosi festival fotografici in tutto il mondo.
Inoltre, dal 2013 fonda e dirige il primo festival internazionale di fotografia sul monte Rokko a Kobe, in Giappone. Il festival si è trasformato in uno dei più importanti festival di fotografia del paese, e riunisce le più importanti comunità fotografiche del Giappone.

Sugiyama offre ai fotografi l’opportunità di partecipare a eventi fotografici all’estero e anche di partecipare a mostre collettive o a una mostra personale a Kobe e all’interno di gallerie/eventi correlati, festival e workshop in Giappone.

Si può proporre per la review qualsiasi tipo di foto con una forte estetica e con una storia sociale. Lingue: giapponese e inglese.

Amber Terranova
Screen

Amber Terranova è una foto editor indipendente con sede a New York. Lavora anche nell’ambito dell’educazione. Attualmente sta lavorando come curatrice per Adobe e come produttrice esecutiva per Screen Projects. In precedenza si è occupata della gestione del marketing e di alcuni progetti speciali per Schilt Publishing, una casa editorice di libri d’arte e fotografia con sede ad Amsterdam. Nel 2016 Amber ha lavorato come Direttore della Fotografia su un progetto per Shinola, commissionando ai fotografi servizi editoriali di contenuti per brand per i quali curava la direzione artistica. Ha collaborato come photo editor con People Magazine, Time Home Entertainment, e The New Yorker, e dal 2008 al 2012 ha ricoperto la posizione di Photo Editor presso Photo District News (PDN), la rivista leader per i fotografi professionisti. Ha, in precedenza, ricoperto vari incarichi presso il New York Magazine e la rivista Outside. Nel 2013 Amber è stata direttore ad interim della Bilder Nordic School of Photography.

Come membro BFA (Bachelor of Fine Arts) della facoltà delle Belle Arti alla School of Visual Arts, Amber è impegnata nell’ambito della formazione fotografica, e aiuta i fotografi a realizzare il loro potenziale creativo e professionale. Ha tenuto workshop di fotografia negli Stati Uniti, in Europa e in Asia ed è stata docente ospite presso diverse istituzioni. Ha inoltre fatto parte della giuria per una serie di concorsi fotografici internazionali, tra cui i Kuala Lumpur Photo Awards, Review Santa Fe, Photolucida’s Critical Mass, International Photography Awards, Fotovisura, e Tierney Fellowship. Amber è membro del consiglio consultivo di CENTER, un’organizzazione non-profit che premia, sostiene e offre opportunità a fotografi motivati e di talento.