TRAVELING EXHIBITIONS

Blue Sky Days

Tomas Van Houtryve

“Non mi piacciono più i giorni di cielo blu. Anzi, adesso preferisco il cielo grigio. I droni non volano quando il cielo è grigio” ha detto il tredicenne Zubair Rehman, davanti a un gruppo di legislatori durante un’udienza del Congresso degli Stati Uniti. Rehman è il nipote di una donna di 67 anni uccisa nell’ottobre 2012 da un attacco di droni nel Nord-est del Pakistan, mentre raccoglieva okra fuori dalla propria casa. Nello stesso attacco Rehman è stato ferito da un frammento di proiettile.

Secondo inchieste giornalistiche la nonna di Zubair Rehman è una delle svariate migliaia di persone uccise dal 2004 durante attacchi di droni statunitensi sotto copertura. Nonostante viviamo nell’epoca più interconnessa della storia, sono poche le testimonianze visive e accessibili al pubblico della guerra dei droni e delle sue vittime.

Per questo ho deciso di attaccare la mia fotocamera a un piccolo drone e di viaggiare per l’America fotografando tutti i tipi di raduni menzionati nei resoconti degli attacchi in Pakistan e Yemen: matrimoni, funerali, gruppi di persone mentre pregano o si allenano. Dopo aver letto centinaia di questi documenti, ho fatto una lista di “obiettivi” da osservare dall’alto. Ho fatto sorvolare la mia macchina fotografica anche sopra luoghi dove i droni vengono usati per scopi meno letali, come carceri, aree petrolifere e il confine tra Stati Uniti e Messico.

Il mio intento nel realizzare queste immagini è attirare l’attenzione sul cambiamento in atto nel campo della privacy, della sorveglianza e della guerra moderna. Come disse Albert Camus: “Per definizione, un governo non ha coscienza. A volte ha una politica, ma mai niente di più”. I droni, soprattutto quelli delle forze armate, sono per molti versi l’incarnazione massima di una politica lanciata senza coscienza, senza empatia.

Man mano che i droni riempiranno il cielo, dovremmo considerare come questa tecnologia verrà usata e come verrà subita. La vista dei droni in cielo sembrerà alla fine normale come quella di un aereo o di un uccello? Oppure la gente inizierà a sperare nel cielo grigio, come Zubair Rehman?

Dettagli:

Titolo: Blue Sky Days
Fotografo: Tomas Van Houtryve
Numero di foto: 9 Stampe montate su dibond
Tipo: Bianco / Nero
Dimensioni: Scarica il technical rider
Dimensioni cornice: Scarica il technical rider
Allestimento: Stampe su dibond con sistema a scorrimento sul retro 2 Pannelli 50x70 (Titolo, Introduzione + biografia autore) di cui viene fornito il testo in inglese e in italiano, se del caso, va stampato ogni volta a proprio carico
Specifiche casse di trasporto: 1 cassa 108x22x80cm

Scarica la scheda tecnica

©2017 Cortona On The Move, vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti.

Developed by:  Next 2.0 Above The Line