©Justyna Mielnikiewicz

Justyna Mielnikiewicz

The Meaning of a Nation - Russia and its Neighbours: Georgia and Ukraine

Il 26 dicembre 2016 è stato il 25° anniversario del crollo dell'URSS, quando 15 repubbliche sovietiche divennero indipendenti.

Da allora le élite politiche di ciascuno di questi nuovi Paesi hanno provato a costruire degli Stati sovrani. Alcuni sono rimasti nella sfera di influenza della Russia mentre altri, come la Georgia e l'Ucraina, hanno cercato di staccarsi per diventare parte dell'Europa occidentale. Entrambe hanno pagato la loro scelta a caro prezzo, con una guerra in Georgia nel 2008 e una in Ucraina nel 2014.

Il lavoro di Justyna Mielnikiewicz è uno sguardo approfondito su questi Paesi. Esplora le frontiere in quanto mutevoli sfere di influenza che si sovrappongono ai confini fisici disegnati sulle mappe. Documenta la vita sulla frontiera orientale dell’Europa e scava fra i significati simbolici e le ricostruzioni storiche di queste terre di confine, che contribuiscono a formare l'identità nazionale e a modellare l’immagine dei Paesi vicini.

Justyna Mielnikiewicz (1973, Marklowice, Polonia) vive a Tbilisi, Georgia, dal 2002.

Concentra il suo lavoro principalmente sui Paesi dell'ex Unione Sovietica, ma ha lavorato anche in Messico, Iran e Turchia. I suoi progetti sono stati più volte pubblicati e premiati a livello internazionale.

©Justyna Mielnikiewicz

©2017 Cortona On The Move, vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti.

Developed by:  Next 2.0 Above The Line